Fatti vs. Miti: 8 abitudini alimentari al microscopio

la costruzione del muscolo

Come quasi nessun altro sport, lo sport del potere è segnato da numerosi miti che sembrano essere bruciati nella memoria collettiva della comunità del fitness e hanno causato confusione tra gli atleti per un'eternità percepita. La broscienza degli ultimi anni, che è stata accompagnata da studi scientifici discutibili, è responsabile per il fatto che gli atleti di forza intorno al globo il loro consumo di carboidrati esattamente all'orologio si allineano, le tonnellate di tuorlo d'uovo e tortura il suo corpo con 6-8 pasti al giorno Solo per non assumere troppo poca proteina. Credi veramente che l'organismo umano sia soggetto a un modo di pensare in un cassetto in bianco e nero? In questo articolo, ripuliremo con 12 miti tenaci, così potrai liberarti dalla tua prigione dogmatica e, di conseguenza, ottenere qualità della vita. 

1. La finestra anabolica

Ci è stato suggerito per un'eternità che una finestra magica anabolica si apre immediatamente dopo l'ultima ripetizione per 60 a 90 minuti, in cui il nostro corpo brama sostanze nutritive e le utilizza immediatamente per riparare le strutture cellulari danneggiate. Il panico che insorge dopo l'allenamento, che molti atleti afferrano frettolosamente per scuotere o svuotare un Tupperware può portare, tuttavia, non è molto efficace, perché la cosiddetta finestra anabolica è aperta molto più a lungo di quanto tu voglia dirci. Come dimostrato dalla ricerca scientifica, sia il tasso metabolico che la sintesi proteica fino a 24 ore dopo l'allenamento sono significativamente aumentati, quindi puoi andare a casa in pace a mangiare qualcosa, senza alterare l'accumulo di muscoli. 

BESTSELLERS
34.90 IVA inclusa
azione
36.00 26.90 IVA inclusa
NUOVO
29.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
24.90 IVA inclusa
23.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
27.90 IVA inclusa
NUOVO
24.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
24.90 IVA inclusa

2. Il buon vecchio tuorlo d'uovo

Il tuorlo d'uovo è stato scambiato a lungo come un no-go nei circoli di fitness a causa dei grassi che contiene e del colesterolo che contiene, motivo per cui non è sorprendente che molti atleti utilizzino quasi esclusivamente la proteina per la preparazione del cibo. Tuttavia, dato che il tuorlo d'uovo contiene importanti micronutrienti come le vitamine B, gli acidi grassi essenziali e le proteine ​​di alta qualità, il rifiuto dell'intero uovo, specialmente sullo sfondo che l'albume fornisce a malapena un valore nutrizionale significativo, è quasi grottesco. Inoltre, il colesterolo contenuto nel tuorlo aumenta sia il LDL che il colesterolo HDL giocano il sangue nel sangue, quindi puoi usare in questo aspetto senza esitazione uova intere per la preparazione del cibo. 

3. IIFYM

Il concetto alla base di questa dieta è focalizzare la copertura nutrizionale sui macronutrienti, che è semplice di per sé, ma è frainteso dalla maggior parte come capro espiatorio per mangiare e cibo spazzatura. Nel vero senso della parola, il concetto mira a rendere il menu più vario, meno rigido ma comunque pulito, che ovviamente include il consumo di frutta, verdura, carboidrati complessi e proteine ​​magre. Chiunque pensi di poter modellare la propria dieta con patatine fritte, gelati e salsicce di Wiener, viene avviluppato in modo errato, perché i micronutrienti essenziali come vitamine, minerali e fibre sono in questo contesto chiaramente troppo corti. Se ti sei appena preso, sta a te prendere le giuste conclusioni. 

4. Più pasti, meglio è?

Nei circoli del bodybuilding questa voce sembra già un'eternità, ma un vero vantaggio non potrebbe mai essere attestato scientificamente. Piuttosto, nel corso dell'evoluzione, il corpo umano si è evoluto in una vera meraviglia di adattamento che può adattarsi a quasi ogni situazione in termini di assunzione di cibo. Di conseguenza, il tuo corpo non si cura se mangi 6 volte, 3 volte o anche 1 volta al giorno, purché tu mantenga il tuo equilibrio nutrizionale. In parole povere, ciò significa che puoi fare il numero di pasti nel modo che preferisci nella tua routine quotidiana.

5. Più è difficile la tua dieta, più difficile sei

Molti atleti credono ancora che seguire una dieta pulita sia come rinunciare alla varietà e, di conseguenza, servire solo delizie culinarie come riso, tacchino e broccoli. Ci sono centinaia di alimenti salutari che possono arricchire la tua dieta e, di conseguenza, non solo ti forniscono micronutrienti essenziali, ma aumentano notevolmente la tua resistenza recuperando il gusto del mangiare.

6. frutti senza fine

Il fatto che i frutti di ogni tipo non solo abbiano un buon sapore, ma contengano anche innumerevoli micronutrienti essenziali è noto da tempo. Tuttavia, questo non deve essere confuso con una licenza per il consumo illimitato di frutta in quanto il fruttosio in esso contenuto è principalmente metabolizzato nel fegato e può consumare solo da 50 a 60 grammi di glicogeno. Quando i negozi sono pieni, parte del fruttosio viene convertito in trigliceridi (grassi) invece di essere completamente conservati sotto forma di glicogeno muscolare. Di conseguenza, la frutta dovrebbe essere abbondante nella dieta quotidiana, ma non dovresti esagerare.

7. I carboidrati vengono convertiti in grasso a partire dalle 18:00

Negli ultimi anni, non c'è stato un giorno in cui un articolo sui carboidrati la sera è stato pubblicato da qualche parte nella vastità di Internet o in un altro supporto di stampa, chiaramente avvertendo di consumare carboidrati dopo un certo periodo di tempo. Ad essere onesti, il tuo corpo non si cura quando consuma carboidrati, perché finché il tuo bilancio energetico è equilibrato, non otterrai un grammo di grasso in quanto il corpo metabolizza carboidrati e grassi e proteine.

8. La proteina di soia è dannosa per gli uomini

Sebbene la proteina di soia abbia dimostrato di aumentare l'attività dei recettori degli estrogeni e, a sua volta, di chiudere i recettori degli androgeni, questa è in una misura completamente trascurabile nel contesto del consumo normale, richiedendo almeno 60 g di proteine ​​di soia al giorno per registrare i cambiamenti misurabili. Piuttosto, la proteina di soia è una straordinaria fonte di isoflavina e lecitina. Inoltre, il consumo sporadico di proteine ​​di soia è stato implicato nel ridurre la pressione sanguigna e il rischio di attacco cardiaco.