The Testosterone Guide - Tutto quello che devi sapere

la costruzione del muscolo

Anche se non ci credi, lo è anche l'ormone sessuale maschile testosterone in ogni modo la punta della scala del successo e prende in modo diverso da quello che potresti sospettare, influenza sulla tua intera vita. Peggio ancora che ci siano così tanti miti e mezze verità che circolano sul tema del testosterone, che a volte portano a strani eccessi e sfortunatamente ancora conducono. Non ultimo per questo, vorremmo presentarvi questo ormone essenziale nel seguente articolo e mostrarvi un modo per ottimizzare naturalmente i vostri livelli di testosterone.

Influenza del livello di testosterone sull'organismo

Un livello di testosterone sano è uno dei maggiori fattori che influenzano il benessere e l'interazione di innumerevoli processi metabolici. D'altra parte, un livello di testosterone troppo basso può portare a gravi disturbi dell'organismo, di cui fino ad oggi eri certamente il meno consapevole. Oltre al fatto che un livello di testosterone sano è incessante per la crescita muscolare, la presenza sufficiente dell'ormone ha anche altri benefici naturali. Questi vantaggi includono una maggiore autostima, che è di grande importanza non solo per lo sport ma anche per la vita di tutti i giorni. Strettamente intrecciati con questo aspetto è la spinta di fiducia in se stessi per raggiungere il successo e il progresso nella carriera professionale. Un terzo aspetto non trascurabile è in definitiva il dominio del subconscio, che ti apre in molte situazioni della tua vita l'una o l'altra porta, e che, senza che tu debba mettere in questo senso, anche un po 'di aggressività al giorno. Mentre i livelli ottimali di testosterone promettono molti benefici, una carenza presenterà almeno altrettanti gravi svantaggi, influenzando sia la vostra salute fisica che mentale. La mancanza di testosterone si fa sentire in termini di psicologia, specialmente sulla base della bassa autostima e della mancanza di motivazione e svogliatezza a lungo termine. Fisicamente, questo influisce prima di tutto sulla capacità di recupero e, naturalmente, sulla tua libido. Altre questioni che sono particolarmente rilevanti per gli atleti sono l'aumento del grasso corporeo, la riduzione della massa muscolare e disturbi del sonno.

BESTSELLERS
34.90 IVA inclusa
azione
36.00 26.90 IVA inclusa
NUOVO
29.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
24.90 IVA inclusa
23.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
27.90 IVA inclusa
NUOVO
24.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
24.90 IVA inclusa

Diverse forme di testosterone

Quando si parla comunemente di testosterone, spesso si dimentica che in dettaglio ci sono tre diverse varianti dell'ormone che sono ugualmente necessarie nell'organismo per altri processi. Da un lato, c'è una variante che è legata alla proteina di trasporto SHBG. Questa forma è inattiva, per così dire, che in linguaggio semplice significa che non può avviare alcun processo cellulare da solo. D'altra parte, c'è una forma molto più reattiva dell'ormone, che è solo vagamente legato all'albumina proteica e quindi può essere attivamente utilizzato dall'organismo. Questo aspetto è responsabile del fatto che questa forma è anche associata al testosterone biodisponibile, come il cosiddetto testosterone libero. Quest'ultima forma ha l'impatto più forte sul tuo organismo e colpisce quasi ogni singolo processo a livello biochimico, inclusa la crescita muscolare, l'attività dei reni e il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale. Ciò che sembra un po 'complicato a prima vista, tuttavia, è in pratica molto più semplice, perché in sintesi si può presumere che le forme bioattive del testosterone abbiano un effetto anabolico, che, come dimostrano vari studi degli scienziati statunitensi, gli effetti catabolici di L'ormone dello stress cortisolo si sovrappone. Di conseguenza, un livello ottimale di testosterone porta alla promozione della forza e della massa. Sfortunatamente, la proporzione di testosterone biodisponibile di solito rappresenta solo poco più del 50 percento del testosterone totale, da cui un uomo sano sintetizza tra 2,5 e 11 mg al giorno nei testicoli e nella corteccia surrenale. Circa il 30-45 per cento di questo è dovuto alla forma inattiva legata all'SHBG, dal 50 al 68 per cento all'albumina legata in modo approssimativo, e in definitiva solo poco più del 2 per cento al testosterone libero.

Il livello ottimale di testosterone

Mentre ci avviciniamo ai livelli di testosterone, così come alla distribuzione percentuale delle diverse forme dell'ormone, solleva quasi inevitabilmente la questione su come definire i livelli ottimali di testosterone nella pratica. Secondo studi scientifici, il livello di testosterone degli uomini tra 18 e 89 anni dovrebbe essere compreso tra 250 e 1100 ng / dL. È ovvio che tale affermazione è insoddisfacente perché in questo contesto non si possono fare dichiarazioni dettagliate. La seguente lista di studio dovrebbe quindi fornire un'indicazione di come i livelli di testosterone dovrebbero effettivamente svilupparsi. Livelli di testosterone (totale) 20-29 anni - 278-906 ng / dL 30-39 anni - 300-830 ng / dL 40-49 anni - 280-700 ng / dL in media 539 ng / dL 50-59 anni - 240-630 ng / dL a un valore medio di 499 ng / dL 60-69 anni - 210-540 ng / dL con un valore medio di 502 ng / dL 70-89 anni - 170-490 ng / dL Testosterone libero 20-39 anni - media di 10.75 ng / dL 40-49 anni - 7-26 ng / dL 50-59 anni - 5-22 ng / dL 60-69 anni - 5-19 ng / dL Testosterone biodisponibile 20-29 anni - 83-257 ng / dL 30-39 anni - 72-235 ng / dL 40-49 anni - 61-213 ng / dL 50-59 anni - 50-190 ng / dL 60-69 anni - 40 -168 ng / dL

5 consigli per ottimizzare i livelli di testosterone

Ora che sai quali tipi di testosterone esistono e quale sia la loro influenza sia in termini positivi che negativi, è giunto il momento di concludere evidenziando alcuni degli aspetti che ti aiuteranno a ottimizzare i livelli di testosterone. 1 - Evita i deficit energetici troppo grandi Uno studio mostra che i livelli di testosterone totale diminuiscono se si mantiene un deficit energetico eccessivo per un periodo di tempo più lungo. Gli scienziati coinvolti nello studio hanno scoperto che l'apporto calorico giornaliero non deve essere inferiore al 20% rispetto alla quantità di energia necessaria al corpo per mantenere la massa. 2 - Consuma grassi sani In ogni caso, per ottimizzare i livelli di testosterone, assicurati di coprire il 25-30% del fabbisogno energetico giornaliero con i grassi. Tuttavia, va notato che questi dovrebbero essere acidi grassi prevalentemente sani. Ad esempio, gli acidi grassi polinsaturi si trovano nel salmone, nel tonno, nelle noci e nei semi di zucca, mentre gli acidi grassi monoinsaturi si trovano prevalentemente in olio d'oliva, avocado, olio di sesamo e burro di arachidi. 3 - Prendi più carboidrati che proteine ​​per te È stato dimostrato che le diete che consumano meno carboidrati rispetto alle proteine ​​possono causare un calo significativo dei livelli di testosterone. Quindi, se si desidera ottimizzare i livelli di testosterone, un rapporto 2: 1 tra carboidrati e proteine ​​è raccomandato nella vostra dieta quotidiana. 4 - Aggiungi integratori Certamente, nell'industria degli integratori dietetici c'è molta confusione sul testosterone, ma ciò non significa che ci siano effettivamente prodotti sul mercato che hanno dimostrato di influenzare i livelli di testosterone. Uno di questi prodotti è il fieno greco, che è in grado di aumentare il livello di testosterone libero nell'organismo. Inoltre, gli inibitori di estrogeni come Diindolylmethane (DIM) possono influenzare la concentrazione di testosterone in positivo. Altri prodotti che possono essere considerati efficaci includono D-Aspartic Acids (DAA) e Extract of the Earth's Burzeldorn, che supporta naturalmente i livelli di libido e testosterone. 5 - Guarda per la vitamina D3 e lo zinco Anche se potrebbe non esserti ancora verificato, le carenze di zinco e di vitamina D3 sono uno dei principali fattori che determinano il calo dei livelli di testosterone, pertanto è necessario assicurarsi di soddisfare i requisiti nutrizionali giornalieri nel caso di vitamina D3, assicurarsi che sia assorbita una quantità di luce solare sufficiente. Per sicurezza, è anche consigliato assumere un corrispondente multivitaminico.