4 miti nutrizionali scoperti

4 Ernährungsmythen aufgedeckt 1

Molte persone oggi stanno cercando modi e mezzi per ridurre in modo sostenibile il loro peso. Alcuni provano diete diverse, altri preferiscono un esperto di nutrizione che sviluppa un piano nutrizionale individuale per il cliente. Successivamente inizia la fase di perdita di peso, che porta buoni risultati e rende il cliente felice e soddisfatto. Ma solo ora inizia il problema che riporta rapidamente il dieter di successo ai fatti. Naturalmente, dopo che il cliente ha perso peso con successo, l'ambiente e i suoi amici intelligenti vogliono sapere quale metodo usare. Una volta che il piano nutrizionale viene rivelato, iniziano le domande in discussione: non sai che la carne rossa è cancerogena? E le patate possono causare il diabete! Il tuo esperto nutrizionale non ti ha detto che troppo sale può causare l'ipertensione? I miti e le altre fiabe sulla nutrizione fanno ancora oggi il giro. Molte saggezze contadine sono spesso la ragione, perché l'uomo in realtà non mangia sano. Di seguito abbiamo messo insieme 4 miti sulla dieta che puoi tranquillamente dimenticare.

Mito 1: "Troppe proteine ​​sono dannose per i tuoi reni".

Nel 1983, i nutrizionisti hanno scoperto che l'ingestione di molte proteine ​​aumentava significativamente il tasso di filtrazione glomerulare o il GFR. Il GFR è il fattore che determina la quantità di sangue che viene scaricata attraverso i reni al minuto. Secondo questo risultato, molti scienziati sono giunti alla conclusione che a un GPR più alto i reni sono sottoposti a uno stress maggiore e quindi assumere molte proteine ​​può essere dannoso per la salute.
Che cosa dice veramente la scienza: Quasi 20 anni fa, i ricercatori danesi hanno scoperto che l'assunzione di un pasto ad alto contenuto proteico aumenta il GPR, ma non ha un effetto dannoso sulla funzione renale. Più specificamente, non vi è alcuno studio pubblicato fino ad oggi che dimostri che un'aumentata dose proteica di oltre 2,54 grammi per chilogrammo di peso corporeo al giorno colpisce effettivamente i reni.
L'ultima parola: Per te, la regola è che puoi mangiare il tuo peso corporeo in grammi come una proteina. Ad esempio, se pesassi 100 chilogrammi e vuoi perdere 80 libbre, allora dovresti mangiare 80 grammi di proteine ​​al giorno. Se sei sottopeso e pesano solo 60 chilogrammi, allora mangi solo 80 grammi di proteine ​​al giorno, se vuoi aumentare il peso a 80 chilogrammi.

BESTSELLERS
34.90 IVA inclusa
azione
36.00 26.90 IVA inclusa
NUOVO
29.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
24.90 IVA inclusa
23.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
27.90 IVA inclusa
NUOVO
24.90 IVA inclusa
*Neuer Geschmack*
24.90 IVA inclusa

Mito 2: "Le patate dolci sono più salutari delle patate da tavola".

Dato che gli americani in particolare mangiano la tradizionale patata da tavola come patatine fritte, patatine o crocchette, l'opinione diffusa è che una patata da tavola provoca un aumento del rischio di diabete e quindi si addensa. La patata dolce, d'altra parte, è mangiata quasi come una patata intera e ha un indice glicemico inferiore rispetto al suo fratello convenzionale.
Che cosa dice veramente la scienza: Le patate da tavola e le patate dolci hanno diversi ingredienti nutrizionali, ma non sono né migliori né peggiori. Le patate dolci hanno più fibre e vitamina A, mentre le patate da tavola contengono più minerali come ferro, magnesio o potassio. Anche se le patate dolci sono più basse nella scala dell'indice glicemico, anche le patate menu sono meno consumate con formaggio o burro, il che sposta in modo significativo l'indice glicemico di un pasto.
L'ultima parola: Se vuoi perdere peso, non importa a te quale patata vuoi mangiare, ma come! Patatine fritte e patatine fritte non sono esattamente favorevoli alla perdita di peso, mentre una patata dolce senza grassi, ecc., È di nuovo raccomandata.

Mito 3: "La carne rossa è cancerogena".

In uno studio del 1986, i ricercatori giapponesi hanno scoperto che i ratti nutriti con carne rossa arrosto producevano agenti cancerogeni nei loro corpi. Da questo studio, i ricercatori hanno suggerito un legame tra carne e cancro.
Che cosa dice veramente la scienza: Nessuno studio è mai stato in grado di mostrare un legame diretto tra il consumo di carne rossa e un agente cancerogeno. Molti studi si riferiscono solo alle abitudini alimentari delle persone, ma non al contesto reale degli ingredienti e ad un effetto dannoso sul corpo.
L'ultima parola: Evviva, puoi continuare a grigliare le tue salsicce sulla terrazza con noncuranza. Anche una bistecca o un hamburger di tanto in tanto non nuoce necessariamente alla tua salute. Ma togli ancora la carne nera bruciata dalla piastra della griglia e attendi la carne ben cotta.

Mito 4: "Il sale causa un aumento della pressione sanguigna e dovrebbe quindi essere evitato."

Nel 1940, il ricercatore Walter Kempner, MD, della Duke University, divenne famoso nel mondo quando scoprì che la riduzione del sale nei pasti quotidiani ha un effetto ipotensivo. Successivamente è stato confermato in ulteriori studi che la riduzione del sale può portare ad una ipertensione più bassa.
Che cosa dice veramente la scienza: Molti rapporti scientifici hanno dimostrato che non vi è alcun motivo per le persone con pressione sanguigna normale a ridurre drasticamente l'assunzione di sale. Se in realtà soffri di pressione alta, sei molto sensibile al sale. Con una pressione del sangue alta, la riduzione del sale può effettivamente essere salutare. Se non vuoi mangiare meno sale nonostante l'ipertensione, dovresti semplicemente assumere più prodotti di potassio come equilibrio. Perché? Perché l'interazione di questi due minerali è molto importante. Più specificamente, i ricercatori danesi hanno scoperto che un basso apporto di potassio ha lo stesso effetto sulla pressione sanguigna come assunzione eccessiva di sale.
L'ultima parola: Prova una dieta ricca di potassio e a basso contenuto di sale. Il potassio si trova soprattutto nella frutta e nella verdura. Spinaci, broccoli, banane e molti tipi di fagioli contengono oltre 400 mg di potassio per porzione.

69.90 IVA inclusa
17.90 IVA inclusa
15.90 IVA inclusa